• Home
  • Top 5 alimenti per aiutare a combattere la depressione

Top 5 alimenti per aiutare a combattere la depressione

Top 5 alimenti per aiutare a combattere la depressione

Di Stacy Kennedy, MPH, RD, CSO, LDN; Reboot Nutrizionista

La depressione è una delle condizioni di salute più comuni che interessano 1 su ogni 10 americani ogni anno. Infatti, all’interno della nostra comunità di riavvio, la depressione e altri problemi di salute mentale sono al secondo posto dietro il sovrappeso e l’obesità come motivo per unirsi alla comunità o essere interessati alla spremitura.

Lavorare con un professionista della salute mentale focalizzato sul benessere è essenziale per aiutare a sentirsi meglio e migliorare il benessere generale nella vita di tutti i giorni. Oltre a lavorare con un esperto, consumare cibi sani può fare una grande differenza nel modo in cui ti senti.

Ecco i primi 5 alimenti per aiutare a combattere la depressione:

1.) Cioccolato
Tanti di noi AMANO il cioccolato! Oltre al grande gusto e ai carichi di antiossidanti che promuovono la salute (al buio, varietà ricche di cacao – non la roba al cioccolato al latte, ovviamente), il cioccolato è uno dei migliori alimenti che stimolano l’umore. Il cioccolato è metabolizzato dal corpo in serotonina, uno dei nostri ormoni di miglioramento dell’umore più potenti. Non c’è da stupirsi che amiamo è così tanto! Basta ricordare che se si sta cercando di perdere peso, un po ‘ va un lungo cammino.

Dai un’occhiata ad alcune di queste deliziose ricette al cioccolato:
Double Chocolate Smoothie
Cacao Berry Smoothie
Chocolate Almond Butter Milkshake
“Cream” Filled Chocolate Cookies

2.) Frutta (per dolcezza naturale!)
La frutta fresca è brillante, vibrante e ricca di fitonutrienti immunitari e di promozione della salute. A differenza degli zuccheri naturali nella frutta, che sono accoppiati con numerosi fitonutrienti e fibre per aiutare a regolare l’assorbimento, gli zuccheri trasformati e raffinati possono causare un grande aumento di energia seguito da un massiccio incidente. Questo su e giù è un po ‘ come guidare la tua auto pavimentando il gas poi sbattendo sulle pause, più e più volte. Questo tipo di sistema stop-and-go può davvero zappare i livelli di energia e portare a sentirsi blu. Piuttosto che un tradizionale trattamento zuccherino nel pomeriggio, prova un pezzo di frutta fresca. Ancora meglio, aggiungi una proteina a base vegetale al tuo frutto per un potere stabilizzante di zucchero nel sangue ancora maggiore, come una manciata di noci crude con una mela fresca, banana, pera o arancia. Frullare o succo di frutta le verdure insieme con la frutta per più equilibrio, come il nostro 80/20 Golden Reboot Rule.

Dai un’occhiata a queste ricette super fruttate e salutari:
Cetriolo Melon Smoothie
Raz Avocado Smoothie
Summer Fruit Bake
Berry Breakfast Quinoa

3.) Cereali senza glutine
Andare senza glutine è una tendenza alimentare calda e mentre non è necessario o giusto per tutti, la sensibilità al glutine o l’intolleranza è stata collegata a problemi comportamentali. Il nostro figlio più giovane stava esibendo segni di aggressione e quello che mio marito, salute e benessere psicologo, Dr. Russell Kennedy, chiamato “rabbia del grano.”Quasi un anno fa la nostra famiglia è andata in un’avventura senza glutine per aiutare Dillon e che differenza! In poche settimane abbiamo notato un grande cambiamento nel suo comportamento. Come 3 anni ha ovviamente spinto i confini, ma quando si è arrabbiato era molto meno intenso e il tempo impiegato per calmarsi era così veloce rispetto a prima di eliminare il glutine. Dillon, che soffre di altre allergie alimentari o sensibilità, era solito dire che aveva un “mostro nella sua pancia;” veramente straziante per un genitore di sentire. Dopo essere andato senza glutine mi ha detto, ” Mamma, i mostri sono andati!”

Dai un’occhiata a queste ricette saporite senza glutine:
Enchiladas di verdure fresche
Zucca di ghianda ripiena di lenticchie e quinoa
Insalata di pasta di quinoa al lime dolce
Pagnotta di lenticchie di quinoa speziata

4.) Vitamina D
La mancanza di vitamina D è stata collegata a molti problemi di salute dall’aumento del rischio di cancro ai disturbi dell’umore. Infatti, disturbo affettivo stagionale o SAD potrebbe essere collegato non solo alla ridotta esposizione alla luce solare diretta nei mesi invernali, ma in particolare come questo porta ad una mancanza di vitamina D. La maggior parte di noi non può ottenere abbastanza vitamina D dalla nostra dieta o dal sedersi al sole per 15 minuti senza la protezione solare per la maggior parte dell’anno – devi vivere sopra il 37 ° parallelo – che è a nord di Atlanta, Georgia! Ciò significa che potrebbe essere necessario prendere un supplemento. Chiedi al tuo medico di controllare il livello di vitamina D nel sangue per scoprire se potresti trarre beneficio dall’assunzione di integratori.

5.) Grassi Omega-3
Alimenti come noci, semi di chia, semi di lino e salmone selvatico sono ricchi di acidi grassi essenziali omega-3. Oltre ad aiutare a ridurre l’infiammazione, questi importanti nutrienti sono anche legati ad aiutare il rischio di depressione.

Dai un’occhiata a queste ricette ricche di Omega-3:
Hail to Kale Salad
Cha-Cha-Chia Berry Smoothie
Nut Berry Breakfast Quinoa
Muesli Smart Hearts

Leave A Comment