• Home
  • Pete Enns e la Bibbia per le persone normali

Pete Enns e la Bibbia per le persone normali

Un predicatore ha chiesto: “Quali sono i cinque momenti più significativi della tua vita? Se almeno due o tre non sono accaduti in chiesa, qualcosa non va.”

Bene, allora qualcosa non va in me. Ricordo un momento, però, ma si trattava di evitare la chiesa—e anche Dio era lì, perché Dio non ha bisogno della chiesa per arrivare a noi.

20 anni fa il mio più vecchio aveva sette anni, e ci stavamo divertendo nel cortile di casa giocando a un gioco orientato alla palla di qualche tipo. Non ricordo cosa, ma probabilmente mi ha coinvolto facendolo cadere a terra ripetutamente. Ricordo anche la risata, il sudore, la stanchezza, la gioia, e soprattutto la mia profonda—direi a posteriori, spirituale—connessione con mio figlio.

Mentre il pomeriggio autunnale cominciava a strisciare verso il crepuscolo, guardai il mio orologio e vidi l’ora—5:30. La funzione religiosa della domenica sera cominciò alle 6: 30, e dovevamo muoverci.

“Dai. E ‘ ora di entrare e prepararsi per la chiesa.”

La sua faccia cadde. Le risate erano sparite. È ora di andare in chiesa e stare con Dio.

Ho letto la brochure. Ho cresciuto tre bambini e so maledettamente bene che non sempre vogliono fare ciò che è meglio per loro, per la propria salute e sicurezza. I bambini non possono chiamare i propri colpi, ed è per questo che sono bambini e voi siete genitori.

Quindi, anche se i bambini pensano che la chiesa sia una resistenza, verdure difficili su di loro. Va bene e bene, e stanno andando-caso chiuso. C’è un tempo per Oreos e un tempo per kale. La chiesa è cavolo.

La nostra comunità ecclesiale all’epoca, come molte altre, era molto grande per “andare in chiesa.”Dio comanda l’adorazione nell’Antico Testamento (che significava una sorta di sacrificio o offerta), e il Nuovo Testamento ha un versetto da qualche parte sul non abbandonare il raduno del popolo di Dio.

Quindi domenica era una cosa seria. Alzati presto, corri per la colazione (se non del tutto), assembla i tuoi figli in modo che sembrino semi-presentabili in modo che nessuno possa biasimarti per essere un cattivo genitore, prendi le tue Bibbie e fuori di casa entro le 8:30 per diverse ore di servizi di culto adatti all’età e le classi della Scuola domenicale.

Se fai queste cose regolarmente, indipendentemente da ciò che i piccoli cuori dei tuoi figli provano e le menti stanno riflettendo, lo farai “bene”, e puoi aspettarti risultati cristiani sorprendenti mentre i tuoi figli cristiani incontrano ogni sorta di sfide mondane attraverso la scuola superiore e l’università.

Per il momento Domenica mattina si è conclusa nel primo pomeriggio di domenica. Strappare i vestiti della chiesa a metà strada attraverso la porta, mettere i vestiti divertenti, mangiare il pranzo, e poi andare a fare il bambino. Solo per mettere fine a tutto un paio d’ore preziose più tardi in modo da poter fare Domenica mattina tutto da capo la sera.

I miei figli lo odiavano. Anche io e Sue lo odiavamo, ma non lo sapevamo ancora. Abbiamo continuato a arrancare insieme al gregge perché, come ho detto,” andare in chiesa ” è proprio quello che si fa la domenica. Domenica è il giorno di riposo, e se questo significa correre te stesso lacero, così sia.

Scherzare con quel sistema stava giocando con il fuoco santo, e in retrospettiva abbiamo tenuto il passo con la routine per una paura non dichiarata di ciò che gli altri potrebbero dire di noi, e specialmente di me, dato che ero un professore di seminario all’epoca.

Ma negli ultimi anni ho avuto qualche rimpianto di non aver mai avuto il senso e il coraggio di fare un passo indietro da tutto questo per valutare cosa stava succedendo—a me e alla mia famiglia.

Ma mio figlio non aveva questi tipi di filtri socialmente script. “È ora di entrare e prepararsi per la chiesa” è stato accolto con spontanea onestà: terrore e irritazione per andare di nuovo in quel posto noioso.

Ancora una volta, so cosa dice il playbook. Non importa se i tuoi figli vogliono andare in chiesa. Costringili. E ‘ un bene per loro, vedrai. Col tempo, si abitueranno ad esso e vedere il beneficio di “andare in chiesa.”Tutto questo è un edificio una solida base di certezza man mano che invecchiano.

Forse. Talvolta. Piu ‘ o meno. Non sempre. Probabilmente nemmeno molto spesso, se le statistiche di Barna sono una guida. Apparentemente sempre meno giovani sono convinti che “andare in chiesa” valga la pena.

Credo nell’istruzione religiosa per i bambini, ma il trucco è trovare un modo per farlo sentire più come una gioia che un peso di venti chili legato alla schiena di un bambino di sette anni, un altro lavoro iper-strutturato da fare, un’altra scatola di doveri da controllare in una giornata di lavoro.

E mi lamento di non essere consapevole o abbastanza saggio da cogliere l’opportunità di onorare le emozioni di mio figlio. Era in quella preziosa età in cui avrebbe fatto ogni sorta di domande spirituali con il tipo di onestà non filtrata per cui i bambini di questa età sono noti.

Una sera, proprio nello stesso periodo, io e mio figlio stavamo discutendo, per qualche ragione, il tema del paradiso. Decise che il cielo suonava perfettamente noioso e avrebbe preferito fare a meno di quel tipo di esistenza eterna.

Aveva collegato i punti. La sua esperienza di Dio qui è stata un’anteprima dell’esperienza di Dio in seguito. E ha concluso che “andare in paradiso” non era diverso dalla fine del tempo di gioco e ” andare in chiesa.”È già abbastanza difficile essere miserabile per qualche ora, ma senza fine?!

Aveva solo sette anni e la sua educazione cristiana—che ho approvato e rispettato nonostante i segnali—lo aveva già involontariamente indottrinato a pensare che la comunione con Dio, sia ora che dopo, fosse, in una parola, un completo trascinamento.

Come genitori ci è stato detto della serietà di far venire i nostri figli in chiesa in modo che possano essere insegnati. Beh, l’abbiamo fatto e lo erano. E in retrospettiva, mi piacerebbe pensare che ci sia un modo migliore. Sì, sono stati insegnati. Ma hanno preso un sacco, troppo. E sai cosa dicono di più cose che vengono catturate che insegnate.

Alla fine della giornata i genitori decidono come trascorrere al meglio il tempo dei loro figli. Non incolpo nessuno, ma ho i miei rimpianti. Credo anche che Dio trascende i nostri rimpianti.

Leave A Comment