• Home
  • Passivazione dell’acido citrico contro la passivazione dell’acido nitrico

Passivazione dell’acido citrico contro la passivazione dell’acido nitrico

 Forbici in acciaio inossidabile La passivazione dell’acciaio inossidabile è il trattamento della superficie del metallo con una soluzione acida per rendere la superficie resistente alla corrosione. La passivazione dell’acido citrico e la passivazione dell’acido nitrico sono i due metodi usati per trattare il metallo. La soluzione acida agisce per rimuovere qualsiasi ferro libero dalla superficie del metallo prima che il ferro possa reagire all’acqua e all’ossigeno nell’aria, causando l’ossidazione della ruggine. La passivazione è un metodo di post-fabbricazione per massimizzare la naturale resistenza alla corrosione di altre leghe presenti nell’acciaio inossidabile. Pertanto, una volta trattata la superficie del metallo, altre leghe, come il cromo o il nichel, reagiscono con l’ossigeno per formare uno strato di ossido che protegge la superficie metallica sottostante dalla corrosione.

Se i metalli non sono passivati, la vaiolatura e la corrosione della cavità possono verificarsi rapidamente, riducendone la resistenza, lo spessore e l’integrità strutturale. La corrosione può avvenire semplicemente attraverso il contatto, anche, quando depositi di ossido di ferro da un pezzo di metallo arrugginito tocca acciaio inossidabile non arrugginito si diffonderà oltre il punto di contatto. La corrosione può verificarsi anche in qualsiasi fessura o spazio ristretto sulla superficie di un metallo, come le lacune tra un dado e un bullone.

L’acido nitrico è stato a lungo utilizzato come unico metodo per passivare l’acciaio inossidabile prima che gli studi dimostrassero che l’acido citrico forniva un mezzo più sicuro e più efficace con molti vantaggi. L’acido citrico è organico, bio-friendly e sicuro da usare. È derivato da agrumi-arance, limoni, lime, ecc.- e offre ottimi risultati a costi notevolmente inferiori. Non solo il 99% dell’acido citrico venduto negli Stati Uniti viene consumato, come prodotto alimentare e delle bevande, ma viene anche utilizzato in detergenti e disinfettanti.

La passivazione dell’acciaio inossidabile con acido citrico è stata sviluppata anni fa nell’industria delle bevande in Germania per eliminare il retrogusto di ferro nelle bevande dai contenitori in acciaio inossidabile in cui l’acido nitrico non poteva fornire il grado di passivazione necessario. La passivazione dell’acido citrico, formulata correttamente, ha prodotto risultati eccellenti in quasi tutti i prodotti in acciaio inossidabile. Viene utilizzato anche per la pulizia, l’illuminazione e la passivazione di altri metalli. Alcune industrie che utilizzano acido citrico includono elementi di fissaggio, dispositivi medici, semiconduttori, automotive, difesa e aerospaziale.

Sicurezza e costi ridotti sono i maggiori vantaggi della passivazione dell’acido citrico. Per cominciare, è sicuro per i dipendenti di utilizzare o intorno a coloro che possono essere esposti ad esso. Non è necessario investire in costose spese generali per attrezzature di movimentazione speciali e dispositivi di sicurezza per i dipendenti. L’acido citrico non corrode altre attrezzature e strutture, come l’acido nitrico. Non vi è alcuna rimozione di rifiuti pericolosi, né i costi e la supervisione normativa ad esso associati, e gli acidi citrico sono immagazzinati come materiale non pericoloso. Infine, i vapori di ossido di azoto (NOx) emessi dall’ossido nitrico sono un colpevole nella formazione di smog e piogge acide, nonché nell’influenzare lo strato di ozono troposferico. Ovviamente, l’acido citrico non produce smog e non è dannoso per l’atmosfera.

Un altro vantaggio economico della passivazione dell’acido citrico è la sua efficienza nel rimuovere il ferro libero dalla superficie del metallo con una concentrazione di soluzione molto inferiore rispetto all’acido nitrico. Una soluzione di acido citrico è tipicamente nell’intervallo 4-10% in peso. I bagni di passivazione generalmente richiedono meno tempo di quelli per l’acido nitrico, con velocità di produzione fino a cinque volte più veloci in alcuni casi.

La passivazione è un processo necessario per massimizzare la naturale resistenza alla corrosione dell’acciaio inossidabile. La passivazione dell’acido citrico dell’acciaio inossidabile non solo fornisce un ambiente di lavoro sicuro per i dipendenti, ma è un metodo versatile, efficace, facile da usare e sicuro per l’ambiente, con meno manutenzione e costi inferiori.

Per saperne di più su questo servizio unico RPA offre si prega di visitare la nostra pagina dei servizi. Offriamo anche campioni gratuiti.

Leave A Comment