• Home
  • Brace, Charles Loring (1826-1890)

Brace, Charles Loring (1826-1890)

Fondatore nel 1853 della New York Children’s Aid Society (CAS)–una prima organizzazione di assistenza all’infanzia che forniva una varietà di programmi per i bambini poveri della città-Charles Loring Brace era un importante sostenitore del CAS “Schema di emigrazione.”Ampiamente conosciuto oggi come the orphan trains, il programma di emigrazione di Brace trasportava più di 100.000 persone, per lo più bambini, dalla fiorente città di New York a case rurali e fattorie–in vari stati, per lo più del Midwest, alcuni lontani come il Texas. Durante i suoi settantacinque anni di storia, il programma è stato ampiamente copiato da altre filantropia di risparmio dei bambini ed è ancora visto come un precursore significativo del moderno sistema di affidamento.

Biografia

Cugino del Beecher clan, intimo amico di Frederick Law Olmsted (designer di Central Park), allievo di teologo Horace Bushnell, e ammiratore di rivoluzionario ungherese Luigi Kossuth, Charles Loring Brace è nato in una privilegiata social network nella sua Nuova Inghilterra, città natale di Litchfield, Connecticut, anche se la sua famiglia non era particolarmente ricco. Suo padre, John, era il capo insegnante presso il ben considerato, progressista Litchfield Academy e poi servito a Catharine Beecher Hartford femminile Seminario. Sua madre, Lucy Porter, zia dei figli di Beecher, incontrò John Brace mentre stava affittando una stanza nella casa di Beecher durante i suoi primi anni come insegnante nell’Accademia. Si sposarono nel 1820 e ebbero due figli, una figlia, Emma, e il loro figlio, Charles.

Brace frequentò l’Università di Yale dal 1842 al 1846, si laureò a Yale e poi, dopo un breve periodo di insegnamento nel Connecticut rurale, tornò a Yale per un anno alla divinity school. Fu ordinato nel 1849 come ministro della Congregazione. A Hartford, Brace incontrò per la prima volta il suo mentore Horace Bushnell, che, nella sua popolare opera Christian Nurture (1847), affermava idee sulla malleabilità dell’anima umana sotto “influenze inconsce”, in particolare nell’infanzia–idee che erano considerate radicali nei circoli protestanti evangelici di quel tempo. Queste nozioni sugli effetti a lungo termine di azioni quotidiane anche minuscole su coloro le cui vite si intersecano con le nostre sono rimaste fondamentali per la filosofia di Brace secondo cui gli spiriti indipendenti devono essere attentamente nutriti durante l’infanzia per creare adulti sani. Questa cura, arrivò a credere, poteva essere trovata solo in ambienti “familiari”.

Brace partì da solo nel 1848 trasferendosi a New York in un momento in cui la popolazione di quella città stava aumentando, principalmente a causa delle ondate di immigrazione e della crescente urbanizzazione della popolazione statunitense. Sebbene frequentasse il Seminario teologico dell’Unione in formazione per il ministero, durante questo periodo insegnò anche latino agli scolari e si offrì volontario per varie missioni cittadine, in particolare la missione Five-Points di Louis Pease, situata in una delle peggiori baraccopoli del paese. Iniziò a dilettarsi nel giornalismo, creando una rubrica regolare per il New York Times, intitolata “Passeggiate tra i poveri di New York”, che forniva sensazionali ritratti di” povertà e vizio ” per la maggior parte dei lettori della classe media. Sia Brace che Pease alla fine furono delusi dai loro tentativi di lavorare con adulti impoveriti, che colpirono i loro occhi della classe media come intrattabilmente “avvelenati” da una vita di povertà. Di conseguenza, entrambi gli uomini rivolsero la loro attenzione ai bambini poveri, che sembravano offrire una vera speranza di cambiamento.

Brace viaggiò in Europa nel 1851 per visitare i programmi sperimentali di assistenza sociale in fase di sviluppo lì. Mentre era in Ungheria, fu imprigionato per diverse settimane per attività presumibilmente rivoluzionarie. Dopo il ritorno negli Stati Uniti, Brace pubblicò due libri e vari articoli sulle sue esperienze e sui nuovi esperimenti sociali europei. La sua scrittura, gli impegni di parlare e l’attività filantropica attirarono l’attenzione di un gruppo di leader civici e uomini d’affari che si riunivano per formare il CAS; lo scelsero immediatamente per guidare la nuova organizzazione, cosa che fece, quasi fino alla sua morte.

L’organizzazione sollecitò finanziamenti sia pubblici che privati per creare incontri domenicali educativi e religiosi, scuole industriali per ragazzi e ragazze, sale di lettura e, uno dei progetti preferiti di Brace, le case di alloggio dei Newsboys. Non solo queste case di alloggio erano uno dei programmi di maggior successo di Brace, ma hanno anche ispirato molte delle storie di Horatio Alger di giovani, ragazzi orfani la cui indipendenza, cogliere, duro lavoro e perseveranza sono ricompensati da una grande ricchezza.

Dal primo, il CAS ha anche pianificato di inviare questi “arabi di strada” nelle “case cristiane” rurali come un modo per “prosciugare la città” della sua popolazione infantile indesiderata e contemporaneamente fornire il lavoro tanto necessario per le regioni occidentali appena insediate. Anche se non il primo del suo genere, schema di emigrazione di Brace divenne ben presto il più grande e più influente programma di outplacement bambino negli Stati Uniti. La mancanza di contratti indentureship vincolanti e di accordi formali di adozione rappresentavano un tentativo radicale, anche se un po ‘ ingenuo, di mantenere un rispetto fondamentale per l’indipendenza dei bambini, che Brace riteneva necessari per avere l’opportunità di lasciare qualsiasi collocamento che non fosse adatto a loro. Anche se credeva che il miglior risultato sarebbe almeno l’adozione informale, Brace voleva che i bambini e la famiglia lavorassero da soli se la loro relazione fosse principalmente economica o più familiare.

Non sorprendentemente, le esperienze dei piloti di treni orfani variavano ampiamente. Meno della metà dei bambini erano veramente orfani; molti sono stati presi da almeno un genitore, se non due. Alcuni hanno incontrato condizioni orribili che si avvicinavano alla schiavitù infantile, mentre altri sono stati trattati come una famiglia. Almeno uno è stato condannato per omicidio, mentre altri due sono stati eletti come governatori di stato. Nel frattempo, alcuni critici si lamentavano che New York stava usando il programma per scaricare i suoi delinquenti giovanili su altri stati, e alcune associazioni di beneficenza cattoliche sospettavano che il programma fosse progettato per mettere i bambini cattolici in case protestanti per la conversione. Brace vigorosamente contestato tutte queste affermazioni, e ha condotto diverse indagini interne. Tuttavia, divenne gradualmente chiaro che, mentre la frontiera si chiudeva, la vita rurale diminuiva e i programmi di assistenza sociale erano sempre più formalizzati e governmentalizzati, il programma del Tutore era condannato. L’ultimo “treno orfano” arrivò in Texas nel 1929.

L’eredità di Brace

Brace lavorò per il CAS quasi fino al suo giorno di morte nel 1890, e il CAS rimase un’importante istituzione di assistenza all’infanzia basata sulla città per tutto il ventesimo e l’inizio del ventunesimo secolo. La ferma convinzione di Brace in ambienti basati sulla famiglia, così come un profondo rispetto per la personalità di tutti i bambini, ha avuto un effetto duraturo sulle pratiche di assistenza all’infanzia negli Stati Uniti. Anche se gli orfanotrofi sopravvivono fino ad oggi, la maggior parte abbandonato le impostazioni dormitorio fabbrica-come che erano tipici dei primi anni del XIX secolo, e ora incorporano abitazioni in stile cottage con solo pochi bambini per adulto supervisione. Ancora più importante, il moderno sistema di affidamento è chiaramente un discendente diretto della visione di Brace di una casa di famiglia per ogni bambino bisognoso.

Vedi anche: Salvataggio dei bambini; Collocamento fuori.

bibliografia

Askeland, Lori. 1998. “‘The Means of Draining the City of These Children’: Domesticity and Romantic Individualism in Charles Loring Brace’s Emigration Plan, 1853-1861.”American Transcendental Quarterly 12, no. 2: 145-162.

Bellingham, Bruce. 1983. “La’ benedizione indicibile’: i bambini di strada, la retorica delle riforme e la miseria nel primo capitalismo industriale.”Politica e società 12: 303-330.

Brace, Emma. 1894. La vita di Charles Loring Brace raccontata principalmente nelle sue lettere. Scribner.

Holt, Marilyn. 1992. The Orphan Trains: Collocamento in America. Lincoln: Università del Nebraska Press.

O’Connor, Stephen. 2001. Orphan Trains: La storia di Charles Loring Brace e dei bambini che ha salvato e fallito. Boston: Houghton Mifflin Company.

Lori Askeland

Leave A Comment