• Home
  • 2019 TREK Checkpoint SL6 Recensione | Recensioni / Articoli

2019 TREK Checkpoint SL6 Recensione | Recensioni / Articoli

Full Disclosure, questa è la mia prima bici gravel. Quando gravel bikes è entrato in scena alcuni anni, inizialmente ho notato a me stesso che questa era un’altra spinta del settore delle biciclette per creare qualcosa di nuovo e guidare le vendite.

Essenzialmente “ghiaia” era marketing. Perché non basta dare ‘ er sulla vostra bici da strada con alcuni pneumatici 28c? O davvero, basta salire sulla bici da ciclocross e andare? E tutti e tre questi pensieri sono veri. È campagna pubblicitaria di marketing. Si può effettivamente prendere una bici da strada e guidare su una strada sterrata. E una bici da ciclocross funziona bene, anche se non viene cavalcata a pieno gas su un pendio erboso. Quindi dove ci lascia questo e perché ho comprato una gravel bike?
La mia scuderia precedente comprendeva variamente una bici da strada e una bici da ciclocross che a volte raddoppiavano come una bici da strada invernale con parafanghi. Mi ero trattato un paio di anni fa, e stavo cavalcando un asfalto specializzato SWORKS che è veramente un purosangue. Molto divertente da guidare, ma non stavo correndo. E io vivo a Whistler British Columbia, dove ci sono opzioni limitate per la guida su strada. Corro un po ‘ di ciclocross e in precedenza avevo Trek Crockett per le poche gare che ho fatto ogni caduta. Ho avuto alcuni obiettivi con questo acquisto:
Ridurre la moto faretra a 1 bici pneumatico magro. Cavalcalo per tutto. Questa è stata in parte una decisione di bilancio,
Sentirsi più a proprio agio in sella alle strade disseminate di ghiaia e buche di Whistler,
Forse gettare una gamba sopra la moto per una gara CX o 2, e
Esplorare alcune strade sterrate. Più specificamente pianificare una grande avventura di più giorni con il maggior numero possibile di non asfalto.

La moto

Nel 2019, ero in sella con un club supportato da Trek. Dopo aver fatto la mia ricerca indipendente, sono rimasto anche opportunamente impressionato dal Checkpoint, la gravel bike di Trek. Così ho premuto il grilletto su un Checkpoint SL6 Ho acquistato la moto proprio alla fine della stagione, proprio come le bici 2020 sono state annunciate e spedite. Il modello SL6 è quasi identico anno dopo anno, salvo per la grafica.Trek ha introdotto un modello SL7, con una trasmissione SRAM Eagle, ma questo non era per i miei gusti. Volevo specificamente una trasmissione 2x per la versatilità su strade asfaltate (dove la moto avrebbe effettivamente trascorso la maggior parte del suo tempo).
Il Checkpoint SL6 è una bici ben attrezzata con un MSRP Cdn di $4999. Telaio in carbonio e Ultegra group – questo è stato davvero il mio punto di partenza e il pavimento di quello che volevo. Stavo uscendo da una moto piena DuraAce ed ero riluttante a rinunciare più. La SL6 è dotata di pedivelle compatte e cassetta 11-34. So che l’ingranaggio ha senso, in particolare per avere una guarnitura compatta, ma in genere non mi piace compact. Scelgo specificamente lo standard 39/53. Forse mi considero un “uomo duro”, ma dovrei prestare attenzione ai segni del cambiamento. Trek non spedisce più ALCUNA bici da strada con pedivelle standard. Anche la loro macchina da corsa su strada più alta, Emonda, è compatta. La build è il più marchio di casa Bontrager possibile. La mia esperienza con i componenti Bontrager è stata generalmente soddisfacente. Niente spiccano, ma buona roba di lavoro. E permette a Trek di nominare in modo appropriato una bici e potenzialmente contenere i costi con le proprie parti OE.

Quali sono stati i punti salienti della costruzione?

Guarnitura Ultegra. Molti produttori guardano a guarniture come un’opportunità di downgrade e risparmiare sui costi di costruzione complessiva. Molte guarniture OE o alternative probabilmente vanno bene, ma sono stato rassicurato di avere la guarnitura Ultegra da abbinare al resto del mio gruppo. Inoltre, se stai pensando a un misuratore di potenza aftermarket basato su crankarm, a la Stages o altro, questo è sicuramente importante.

Barre di rilascio IsoZone. Beh, sono stato venduto sul marketing qui. Le barre IsoZone sono semplicemente un’applicazione di gel pad sotto il nastro per assorbire alcune vibrazioni. Niente di speciale qui. Nel 1992 ho registrato due volte le mie barre per un’ammortizzazione extra. In realtà mi aspettavo una barra di schiuma, forse qualcosa come Spank Vibrocore. Ed ero un po ‘ deluso la mia moto 56cm era di serie con barre larghe 42cm al posto di 44cm.

Bontrager Paradigm Elite 25 TLR disco ruota strada. Anche se questi non sono stati effettivamente ricercati, mi è stato rassicurato il set di ruote non era ancora un luogo dove costruire prezzo aveva dato la decisione di avere ruote molto a buon mercato. A 1682g per il set di ruote, questi non sono affatto leggeri. Ma speravo che sarebbero stati abbastanza leggeri e abbastanza forti per alcune avventure fuoristrada. In realtà ho pianificato un secondo set di ruote. Ne riparleremo piu ‘ tardi.

La corsa

Ora ho avuto l’opportunità di guidare il Checkpoint un certo numero di volte e in una varietà di condizioni. Questo include solo e gite su strada di gruppo, coaching allenamenti ad alte prestazioni tra cui ripetizioni collina e sprint, giostre casual ghiaia e una gara di ciclocross. Non ho ancora preso la moto in un’avventura di più giorni. Sulla strada, la moto si sente stabile e confortevole. Sono circa 5 ‘ 11 “con un cavallo da 32” e in genere una bici da 56 cm mi si adatta perfettamente. Questo è stato il caso di Checkpoint, salvo per un elemento di montaggio. Il Checkpoint utilizza un reggisella over-mast che è disponibile in breve e lungo. Il telaio 56cm viene fornito di serie con breve, e il mio post è un paio di mm sopra la linea altezza altezza massima. Non sono un grande fan di questo sistema, ma riconosco che è necessario per il sistema IsoSpeed. A proposito, non noto davvero il disaccoppiatore IsoSpeed. Sulla strada, è impercettibile. Sulla ghiaia, più o meno lo stesso. L’ho inserito nella categoria degli attributi positivi. So che sta funzionando, ma non sono preoccupato, né cambia il modo in cui guido la bici. Forte! In particolare, il checkpoint non viene fornito con un sistema IsoSpeed anteriore. Vari commenti di Trek affermano che non è necessario raggiungere la qualità di guida desiderata. E ‘ una stronzata. Il Boone e ora il Domane entrambi hanno IsoSpeed sulla parte anteriore del telaio. Il Checkpoint sarà anche nella sua prossima iterazione. In caso contrario, la decisione di non includere questa funzione si basa esclusivamente sul costo di produzione del telaio e sul prezzo della bici. Non ho guidato un trekking con IsoSpeed anteriore, ma sarebbe interessato. La principale competizione del Checkpoint, la Diverge specializzata ha un sistema di shock futuro proprietario.
Qual è il modo migliore per valutare le caratteristiche di una moto? Bene facendo alcuni sprint e grandi salite in collina è un inizio. Fuori dalla sella mettendo giù la massima potenza nel Checkpoint, ci si sente come una bella bici da strada in carbonio. La geometria per stare in piedi con le mani sui cappucci è comoda. La moto era leggermente meno reattiva di quanto io sia abituato, ma per tutti tranne crit racing, il deficit di prestazioni sarebbe trascurabile. A 20 libbre, questa moto non è piuma. Se sei un weenie peso, questo può essere un problema. Il peso in realtà mi ha sorpreso, dato che è un telaio full carbon con Ultegra group, ma poi ho confrontato con una Domane simile e ho trovato il peso quasi identico. Un giorno mi sono anche tolto il portaborraccia e mi sono cimentato in una gara locale di ciclocross. Per questo, ho montato alcuni pneumatici 32cc UCI-legali e sono andato per esso. Ancora una volta, non una volta durante i 45 minuti della mia gara, che vedevano i polmoni, ho davvero pensato alla moto. Non ho notato a me stesso circa le caratteristiche di gestione o di non essere un setup 1x gear. Ho appena guidato la moto. E ha funzionato bene.

Dettagli

Un sacco di tempo viene speso su Internet da persone ossessionate dalla geometria del telaio e dalle caratteristiche di guida implicite. Così ora ho troppo. Confrontando il Checkpoint, Boone e Domaine, sono tutti molto simili. Mi aspetterei che una gravel bike, rispetto a una bici da ciclocross, sarebbe generalmente fannullone con un’altezza BB inferiore. Sono rimasto sorpreso dal fatto che l’angolo del tubo di sterzo sul Checkpoint sia leggermente più ripido e che il percorso sia significativamente inferiore. In passato, Trek ha commercializzato diversi stili di montaggio per bici da strada, ovvero H1, H2 e H3. Questi vanno da “racer fit” a una postura di montaggio verticale più rilassata. Per Checkpoint, Trek non fa menzione di questo marchio. Rispetto al Domane, lo stack del telaio è ~ 2 cm più alto ma condividono una lunghezza dello stelo di 100 mm.
Prima di acquistare questa moto, e di intraprendere l’idea one bike for all purposes, ho pianificato di acquistare un secondo set di ruote. Ciò mi consentirebbe di avere un set di ruote più leggero per uso stradale, con pneumatici stradali 28c e ingranaggi potenzialmente più ripidi. Ho finito per acquistare un set di ruote Easton EA90SL con Schwalbe Pro One TLE. Un’altra rivelazione, sono un ambasciatore per Easton e Schwalbe. Il set di ruote EA90SL è un comprendono. Non le ruote in carbonio di lusso che speravo, ma il miglior bang per il dollaro e lo stesso peso del loro cugino in carbonio, EC90 SL, a < 1500g. Ho installato una cassetta 11-28 che sembra un sacco di gamma di ingranaggi ancora per strada solo, soprattutto con una guarnitura compatta. La possibilità di scambiare set di ruote e scegliere tra strada e off-road avventure in 60 secondi è un punto di svolta. Incoraggio vivamente i piloti a pensare sulla stessa linea di me, una bici per tutti, a considerare due set di ruote.

Nit picking

Ho già menzionato l’albero del sedile corto. Ma quali sono gli altri dettagli che ho trovato che hanno bisogno di attenzione?

Pneumatici. Il Checkpoint viene fornito con pneumatici da 35 mm, ma in particolare richiama la misura di 40c. Nell’era della ghiaia, perché non le azioni di 40c? Il Domane, una bici da strada, ora viene fornito con 32c e montaggio per 38c di! Questo sembra una mancanza per la vera guida di ghiaia rispetto ad altre moto simili.

Il disaccoppiatore IsoSpeed anteriore “mancante” che ho anche menzionato. Dimes a dollari, questo è in arrivo. Il mio modello 2019 è full Ultegra, mentre il modello 2020 della SL6 ora è equipaggiato con un deragliatore posteriore Ultegra RX. Sarebbe bello avere un deragliatore frizione, ma non ho specificamente notato un sacco di catena schiaffo durante la guida su ghiaia o off-road.

Tutti gli anelli di tenuta in gomma nelle posizioni di montaggio sulla moto. Ci deve essere 1000 sulla moto, per parafanghi, borse laterali, rastrelliere, confezioni, bottiglie e quant’altro. Non ne ho ancora usati molti. Ma ho già perso un anello di tenuta dalla mia forcella e ora ho un buco nella mia moto.

L’ultimo è memoria interna. Questa è ora una funzione frame per il Domane, e come il front IsoSpeed sono fiducioso che sarà incluso nella prossima iterazione del Checkpoint. È una grande caratteristica che ho usato sulla mia Enduro specializzata (e mi è stato detto che sta arrivando anche sul nuovo Diverge). Tubo, pompa o CO2, piccolo strumento, e forse anche un po ‘ di cibo di emergenza o una giacca a vento.
L’esperimento è in corso. Finora, non ho perso la mia bici da strada dedicata. Mi sono divertito a guidare il Checkpoint ovunque. E può anche fare il dovere come una bici CX in un pizzico. Mentre la primavera si avvicina qui a Whistler, sono stato fuori a cavallo sulla strada (mentre i sentieri e la ghiaia sono tutti ancora coperti di neve). Con strade molto sporche, molta ghiaia e grandi buche, il Checkpoint è stato una stella. Sto guidando con le gomme 35c a circa 70 psi e sono fonte di fiducia su queste superfici stradali schifose. Torniamo al marketing. Non mi piace ‘gravel’ come una classe di moto, ma sono anche riluttanti ad aggiungere qualcosa di nuovo. Ma se fossi un marketer seduto a Madison WI, probabilmente chiamerei il Checkpoint la bici “all road”

Leave A Comment